MILANO – Viessmann, produttore leader di soluzioni per il riscaldamento, la climatizzazione e il fotovoltaico per tutti gli spazi abitativi, annuncia la partnership ufficiale con il Giro d’Italia 2022: dal 10 al 29 maggio, l’azienda seguirà nel suo percorso rosa la storica manifestazione sportiva, nata nel 1909 con La Gazzetta dello Sport e da sempre affiancata da Cairo RCS Media, tra i principali gruppi editoriali italiani.

Giunta alla sua 105° edizione, la corsa ciclistica prenderà il via il 6 maggio da Budapest, in Ungheria, per terminare il 29 maggio con l’arrivo nella splendida cornice dell’Arena di Verona: 22 squadre a contendersi la vittoria metro per metro, per un totale di 176 corridori in 21 tappe, di cui 18 in Italia.

I numeri parlano chiaro: il Giro d’Italia è un vero e proprio evento mediatico, il primo evento ciclistico in Italia, con circa 17.000 ore dedicate in tv e broadcaster. Anche sul web, i dati in termini di visibilità sono impressionanti: nel 2021, il Giro d’Italia ha totalizzato 759 milioni di Total Worldwide Audience, con 219 milioni di pagine visitate sulle pagine web delle gare e 630 milioni di impression totali generate sui social.

Grazie anche al prestigio conferito dal Giro d’Italia, il valore generato dall’ecosistema della bicicletta è stimato in circa 9 miliardi di euro: il ciclismo è un trend consolidato e in continua crescita, che in Italia arriva a contare ben 10,7 milioni di appassionati, tra i quali quattro milioni di praticanti amatoriali di ciclismo sportivo e cicloturismo, con la passione per la natura e per la sostenibilità.

Anche per Viessmann Italia i numeri esprimono appieno il valore dell’azienda e l’anno appena trascorso ne è la conferma: il fatturato 2021 (cumulativo delle tre Divisioni: residenziale, industriale e fotovoltaico) ha superato € 300 milioni, con una crescita di oltre il 70% rispetto al 2020. Straordinaria nel 2021 la performance dell’intero Gruppo Viessmann che, per questo motivo, ha assegnato un “Thank you bonus” straordinario di fine anno a tutti i collaboratori nel mondo, che ormai superano i 13.000.

La sostenibilità è uno dei valori condivisi da Viessmann e dal Giro d’Italia e che, insieme alla passione per l’innovazione, diventa una delle pietre miliari su cui si fonda questa partnership.
L’attenzione all’impatto ambientale e alla mobilità sostenibile, l’innovazione e l’evoluzione del “mezzo bicicletta”, insieme alla forte crescita del fenomeno dell’e-bike, sono solo alcuni degli sviluppi positivi che contribuiscono a rendere appassionante il ciclismo agli occhi delle persone. Con il progetto Ride Green, da sei anni il Giro d’Italia promuove le iniziative legate alla sostenibilità ambientale e si fa promotore di valori legati all’economia circolare, alla green economy e alla prevenzione del cambiamento climatico.

Stefano Dallabona, AD di Viessmann Italia: «È un grande onore per noi poter sostenere una tra le manifestazioni sportive più prestigiose del nostro Paese. Il Giro d’Italia condivide con noi di Viessmann l’impegno in difesa dell’ambiente e crediamo che una manifestazione di questa portata rappresenti un importante strumento per stimolare le persone a stili di vita virtuosi, consapevoli che il modo in cui viviamo oggi avrà un impatto sulla qualità di vita delle generazioni di domani».

Uberto Fornara, Presidente di RCS Sports & Events: «Vogliamo dare il benvenuto nella grande famiglia del Giro d’Italia ad un partner di caratura internazionale come Viessmann. La Corsa Rosa, anno dopo anno, sta allargando sempre più i suoi confini, come dimostra anche la Grande Partenza dall’Ungheria di maggio. Viessmann sarà anche partner di un progetto che ci sta particolarmente a cuore come Ride Green; un progetto di social responsibility basato sulla sostenibilità ambientale che sposa una filosofia cara ad entrambe le nostre aziende. Sono certo – e ne vedo tutti i presupposti – che questa partnership sarà proficua e duratura».

Per Viessmann, la sostenibilità è da sempre uno dei valori guida dell’azienda. Il Gruppo Viessmann investe costantemente nella ricerca di soluzioni innovative, in grado di conciliare le esigenze di benessere delle persone con una drastica riduzione dell’impatto sull’ambiente. Come ha ribadito Max Viessmann, CEO del Gruppo dal 2022, nel suo intervento alla COP26 di Glasgow, la mission dell’azienda ieri come oggi è di contribuire, con le proprie soluzioni tecnologiche, a plasmare gli spazi abitativi delle generazioni future. Viessmann è consapevole che la riqualificazione energetica degli edifici può dare un contributo enorme in termini di riduzione delle emissioni di CO2 e si pone come protagonista della transizione energetica, promuovendo soluzioni innovative e il passaggio a fonti di energia sostenibili.
Questo impegno viene ribadito dall’azienda nel suo Report sul Clima, un documento pubblicato a fine 2021 che mette in evidenza il ruolo fondamentale di soluzioni climatiche sostenibili al fine di guidare verso il traguardo degli edifici a zero emissioni di carbonio.
Nel Report sul clima l’azienda, cifre alla mano, sostiene la necessità improrogabile di agire immediatamente per contrastare il cambiamento climatico e per preservare quindi la qualità della vita delle persone, evidenziando nel contempo anche i costi insostenibili per l’economia mondiale derivanti dal non-agire. L’azienda annuncia nel documento il proprio impegno a raggiungere, entro il 2050, le emissioni zero di carbonio. Per arrivare a questo risultato, si pone due concreti obiettivi climatici: arrivare a ridurre entro il 2030 almeno del 48% le emissioni derivanti direttamente dalle attività di Viessmann e almeno del 55% quelle indirette prodotte a monte e a valle dei processi del Gruppo. La strategia climatica che consentirà all’azienda di raggiungere questi obiettivi prende il nome di “LEAP to Net Zero”: il balzo verso il raggiungimento della neutralità carbonica si basa su quattro pilastri di intervento – Leadership, Empowerment, Advocacy e Partnership – da mettere in campo insieme a partner e stakeholder.
Un progetto ambizioso di trasformazione dei sistemi verso la decarbonizzazione degli edifici in grado di soddisfare i bisogni energetici individuali – di riscaldamento, climatizzazione, di energia elettrica e di aria pulita – all’interno di spazi abitativi sicuri e adeguati, costruiti su principi di equità sociale e rispetto per l’ambiente; un progetto comunque possibile, grazie alle tecnologie che già oggi Viessmann mette a disposizione e a quelle su cui sta investendo per il futuro, in particolare per lo sfruttamento dell’idrogeno. E, infine, un obiettivo che l’azienda chiama tutti – individui, professionisti e aziende – a condividere responsabilmente come “Climate Heroes”.

Un esempio concreto della proposta di Viessmann per ridurre consumi e costi energetici degli utenti e preservare il clima sarà in esposizione sul truck arancione che sarà presente all’Open Village alla partenza di tutte le 18 tappe italiane del Giro.

Il truck Viessmann che accompagnerà il Giro d’Italia, infatti, sarà allestito seguendo il principio del “sistema integrato”. Oltre alla riconosciuta eccellenza della qualità dei suoi prodotti, una delle prerogative che contraddistingue Viessmann è la capacità di offrire tutte le tecnologie per un impianto energetico completo: tutti i componenti sono connessi e in grado di dialogare tra loro, massimizzando l’efficienza del sistema nel suo insieme, con conseguenti benefici in termini di risparmio sui costi energetici, facilità di gestione dell’impianto, unico referente a cui rivolgersi per l’installazione e per l’assistenza.

“Insieme è meglio”, quindi: Viessmann mira a superare l’approccio per cui le tecnologie vengono considerate singolarmente, a favore della sinergia tra i vari componenti del sistema energetico.

La soluzione d’impianto proposta sul truck Viessmann riflette l’attuale trend di integrazione dei sistemi: l’impianto fotovoltaico con moduli Vitovolt, abbinato ad accumulo elettrico Vitocharge, è in grado di fornire l’energia elettrica che massimizza l’autonomia energetica dell’edificio. L’elettricità autoprodotta alimenta la pompa di calore Vitocal oppure uno dei vari sistemi ibridi della gamma Viessmann, così come il climatizzatore Vitoclima, il sistema VMC Vitoair e tutte le utenze domestiche. L’impianto così configurato viene gestito in modo centralizzato dal sistema HEMS (Home Energy Management System). Il vantaggio è quello di un sistema completo, innovativo ed efficiente, fornito da un unico installatore.

La realizzazione di un impianto con queste caratteristiche richiede un’indubbia competenza da parte del professionista che effettua l’installazione. “Insieme è meglio” è un motto che si applica quindi anche al lavoro di squadra tra Viessmann e la sua rete di installatori Partner per l’Efficienza Energetica: Viessmann offre intensi programmi formativi, consulenza da parte dei propri team interni e pratici servizi digitali per aggiornare e accrescere costantemente le competenze dei Partner, che rappresentano l’unico canale di vendita dell’azienda e a cui è affidata l’installazione dei suoi prodotti.

#bettertogether

#insiemeèmeglio

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.