MILANO – Spazio e tempo fluiscono attraverso dimensioni interconnesse e cambiamenti profondi, attratto dal vortice di innovazione e personalizzazione nello scenario ricreato, Simone Guidarelli ha presentato un’esperienza immersiva in cui la sua nuova collezione “Les Jardins Imaginaires” rompe i confini e rappresenta la bellezza e la varietà di una realtà parallela attraverso le diverse collaborazioni. A partire dalla consolidata partnership tra Simone Guidarelli con Officinarkitettura e Matrix International, per finire con l’introduzione di Melogranoblu, Bedding Atelier, DSV Carpets e Antica Fabbrica Passamanerie Massia Vittorio 1843  il tutto prende vita nelle stanze di una location di prestigio come Il Salotto di Milano, in Corso Venezia 7.

Un percorso intimo e sensoriale è quello si articola tra convivialità e interiorità: “Les Jardins Imaginaires” è quello spazio sereno in cui fuggire dalla realtà e reinventarsi, grazie alle stanze all over create da Simone Guidarelli, per sentirsi circondati dalla bellezza. Le porte si spalancano sulla “La stanza del Re”, caratterizzata dalla carta da parati EcoRenaissance della collezione “Les Jardins Imaginaires” di Simone Guidarelli in collaborazione con Officinarkitettura, realtà emiliana specializzata in progetti e produzioni di wallcovering e rivestimenti, che ha decorato la location con un prodotto Made in Italy in cellulosa, PVC free, traspirante, estremamente dettagliato nella resa dei pattern selezionati.

Simone Guidarelli esorta gli ospiti ad accomodarsi sul sontuoso letto a baldacchino realizzato da Bedding Atelier con preziose passamanerie ad opera di Antica Fabbrica Passamanerie Massia Vittorio 1843, dove l’atmosfera è creata dalle lampade sospese ai lati di Melogranoblu, azienda bergamasca di illuminazione per interni in grado di fornire vere e proprie scenografie di luce realizzate a mano.

Il rivestimento selezionato per entrare nella Simone Guidarelli Home ricorda uno scorcio di un giardino all’italiana, con i decori che rimandano alle armonie dei cancelli dei palazzi rinascimentali, un luogo di piacere e svago in cui intravedere i tipici pesci rossi che si muovono sinuosi nelle fontane. La finezza del disegno si ritrova anche nel tappeto annodato a mano di DSV Carpets, realizzato in vello di lana del New Zeland e seta pura, trama ed ordito in cotone con nodo tibetano 100 Line. 

Simone Guidarelli_Les Jardins Imaginaires_Fuorisalone 2022_credits Cosimo Buccolieri

Il secondo ambiente è un soggiorno ispirato alla condivisione: qui la carta da parati green Exotic Jungle ci trasporta in una giungla, tra anemoni e piante rigogliose, scimmiette curiose e colibrì adagiati sulle palme. Declinata negli stessi pattern per i pouf realizzati da Simone Guidarelli e il tavolo di Matrix International, azienda toscana d’arredo contemporaneo che si è occupata anche del divano, delle poltrone e dei coffee table della zona giorno, per i quali si è preferita la stampa Big Friendly Giant della Safari Collection dove sontuosi elefanti e eleganti ibiscus rimandano a una vita raffinata e romantica. Tutto è pervaso da suggestioni naturali ed esuberanti, perfettamente in linea con lo stile delle collezioni di Simone Guidarelli, anche nella soluzione luminosa proposta da Melogranoblu per accendere l’accoglienza nel relax e a tavola, dove le luci sospese riprendono nella forma i frutti della carta da parati. Anche qui l’ambiente è reso confortevole dal tappeto di DSV Carpets, intrecciato a mano sempre nel pattern Big Friendly Giant.

Simone Guidarelli_Les Jardins Imaginaires_Fuorisalone 2022_credits Cosimo Buccolieri

L’ultima “La stanza dei sogni” rappresenta una sorta di chiusura del viaggio, un momento introspettivo: un piccolo gioiellino rivestito dalla carta The Hortensia Dream dove eleganti giraffe su sfondo corallo fanno capolino da lussureggianti ortensie blu e bianche. Un ambiente reso unico dalle emozioni di luce di Melogranoblu con una creazione sospesa che scende dal soffitto in vetro soffiato lavorato a mano e metallizzato. In questo spazio Simone Guidarelli offre ai suoi ospiti una situazione zen in cui riflettere e sognare, prendendo posto su dei comodi pouf lasciando libero lo sguardo di vagare tra le piccole olive metallizzate sospese al soffitto che scendono fino a terra e che riflettono i bagliori della splendida carta da parati.

Si amplia la portata del progetto luxury experience della Simone Guidarelli Home, dove il design si mixa al mondo dell’arte per l’attenta ricerca, la cura dei dettagli e l’utilizzo di materiali pregiati sotto il segno del più alto e raffinato Made in Italy.

Simone Guidarelli_Les Jardins Imaginaires_Fuorisalone 2022_credits Cosimo Buccolieri
About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.