Ogni anno, un milione e mezzo di visitatori salgono fino alla verde spianata di Machupicchu per lasciarsi incantare dalla vista della città Inca dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 1983: una testimonianza unica della civiltà Inca e un eccellente esempio di armonica interazione e rispetto dell’uomo con il suo ambiente naturale.

Quest’anno più che mai, il Perù celebra la designazione di Machupicchu tra le Nuove Meraviglie del Mondo Moderno, la lista delle opere architettoniche che idealmente richiamano l’antico elenco canonico delle sette meraviglie del mondo risalente al III secolo a.C. A luglio ricorre infatti il quindicesimo anniversario dell’annuncio che ha ufficialmente inserito il sito archeologico tra le 7 meraviglie del Mondo Moderno: luoghi straordinari che si distinguono per il loro contributo alla storia e alla cultura dell’umanità. Questo riconoscimento ha sigillato la città Inca come uno dei luoghi che dovrebbero essere inseriti nella wish list di ogni viaggiatore.

Turistas franceses visitan MachuPicchu

Le Nuove 7 Meraviglie del Mondo Moderno

Fin dai tempi degli antichi greci esisteva una lista delle 7 meraviglie del mondo antico che comprendeva monumenti che, come suggerisce il nome, appartengono a un mondo diverso e che adesso non esiste più, come per esempio i Giardini Pensili di Babilonia. Questa è la ragione che, nel 2007, ha portato la società svizzera New Open World Corporation (NOWC) a voler stilare una nuova lista delle 7 meraviglie del mondo moderno, ingegnose opere architettoniche ancora oggi visitabili.

Con l’avvento della digitalizzazione, la selezione ha potuto contare su un alto numero di voti grazie a un sistema di votazione aperta su Internet. E così, dopo aver contato più di 100 milioni di voti in tutto il mondo, il 7 luglio 2007 in Portogallo sono stati annunciati i vincitori. L’evento, a cui hanno partecipato ospiti d’eccezione come Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla Luna, l’aeronauta svizzero Bertrand Piccard e decine di presidenti di diversi Paesi del mondo, è stato condotto dalle star di Hollywood Hillary Swank e Ben Kingsley. I vincitori sono stati annunciati in ordine sparso e Machupicchu è stato scelto insieme ad altri siti storici come la Grande Muraglia Cinese, la Città di Petra in Giordania, il Colosseo in Italia, il Taj Mahal in India, Cristo Redentore in Brasile e il Complesso di Chichen Itza in Messico: luoghi straordinari che si distinguono per il loro contributo alla storia e alla cultura dell’umanità.

Per commemorare l’importanza di Machupicchu nel mondo e per promuoverne la valorizzazione e salvaguardia, il 7 luglio è stato dichiarato il “Giorno del Santuario Storico di Machupicchu”: una giornata dedicata al luogo che ha reso il Perù tanto celebre nel mondo.

Vista Panorámica de la ciudadela de Machu Picchu

Una meraviglia del Mondo Moderno sostenibile

Machupicchu, inoltre, sarà la prima meraviglia del mondo moderno certificata come Carbon Neutral, offrendo a tutti i suoi visitatori un’esperienza climaticamente responsabile e coerente con le grandi sfide del settore turistico e del pianeta. Il sito archeologico ha ottenuto la certificazione della “Green Initiative”, grazie al programma “MP Carbon Neutral“, che ha avviato per raggiungere la neutralità delle emissioni di CO2 entro il 2050. Si tratta di un obiettivo molto ambizioso, che vede schierati in campo attori pubblici e privati, impegnati in un programma di sviluppo sostenibile che entro il 2030 ridurrà le emissioni di CO2 del 45%, per poi arrivare alla neutralità carbonica entro il 2050, allineandosi così alle linee guida stabilite dall’Accordo di Parigi. Machupicchu già da tempo ha messo in atto strategie per ridurre al minimo l’inquinamento. In primis, per quanto riguarda i rifiuti, ha introdotto due nuovi impianti: uno di pirolisi, che trasforma determinate categorie di scarti in carbone naturale, e uno che dagli oli vegetali prodotti da case e ristoranti ricava biodiesel e glicerina. Un altro intervento mira, invece, a ridurre l’utilizzo della plastica all’interno del sito archeologico. È stato avviato anche un processo di riforestazione che prevede la distribuzione di un milione di alberi di specie originarie della zona.

Machupicchu ai World Travel Awards 2022

Quest’anno Machupicchu è stata nuovamente nominata come “Leading Tourist Attraction” in Sud America, ai World Travel Awards (WTA), dopo aver vinto nella stessa categoria l’anno scorso. Le votazioni sono aperte fino al 29 luglio. Per votare clicca qui:  https://www.worldtravelawards.com/vote

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.