MILANO – Lualdi partecipa alla Milano Design Week confermando la sua presenza sia all’interno del quartiere fieristico che al Fuorisalone, con un evento che si svolgerà nello showroom monomarca di Foro Buonaparte 74.

Inaugurato a settembre 2021 in occasione dell’ultimo Fuorisalone, il nuovo spazio firmato da Piero Lissoni comunica la filosofia aziendale, fondata su una forte flessibilità produttiva che si traduce in realizzazioni custom, servizio personalizzato e soluzioni su misura. Il nuovo monomarca è parte di una più ampia strategia aziendale volta alla creazione di nuovi spazi nelle principali città internazionali, con l’obiettivo di incrementare la quota export che nell’ultimo triennio si è attestata attorno al 65 per cento. Vuole inoltre essere un rinnovato punto di riferimento per gli studi di architettura, principali interlocutori del brand.

Lualdi, che con le porte e i sistemi divisori ha saputo reinventare gli spazi creando nuovi possibili scenari dell’interior, sviluppa soluzioni integrate nelle architetture e studia costantemente nuove applicazioni dei materiali, ponendosi così oltre la tradizionale e codificata produzione di porte.

E’ il caso ad esempio di Filo55, realizzata nella nuova versione a tutta altezza e integrata nel sistema divisorio Wall&Door.

Tra i progetti Lualdi più funzionali utilizzati per le partizioni (e preferiti dagli architetti!), Wall&Door è sicuramente il più plasmabile. Studiato come un sistema verticale che assembla pannelli modulari, ante e porte, viene utilizzato per razionalizzare, definire e rendere più omogenee le superfici di uno stesso ambiente. Wall&Door presenta notevoli vantaggi sia dal punto di vista tecnico, dato che permette di lavorare su tutta l’altezza della parete, sia perchè può giocare liberamente con gli spazi. Le sue ante possono infatti coprire o scoprire, creare divisioni, ricavare armadiature.

Inserita all’interno di questo contesto, Filo55 perde la sua connotazione di porta e si inserisce in un sistema divisorio che sostituisce la parete per creare nuovi ambienti, senza necessità di opere murarie. Il suo stile contemporaneo si fa incredibilmente leggero e sintonico con gli interni nella loro totalità, grazie alla complanarità tra lo stipite e la parete.

Ideale per diverse destinazioni d’uso, il sistema di partizione così studiato da Lualdi può creare ambienti nuovi all’interno di situazioni residenziali, uffici ed è anche particolarmente apprezzato nel mondo dell’hotellerie.

L’estrema versatilità del sistema, inoltre, permette la più ampia personalizzazione in termini di finiture: Wall&Door, così come Filo55, funzionano infatti esattamente come una tela bianca che può essere rivestita a piacimento secondo il gusto personale del cliente: legno, laccati, pelli, tessuti e doghe possono alternarsi a piacimento creando ambienti completamente customizzati.

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.