MILANO – Palazzo Castiglioni ha ospitato giovedì 15 settembre la tradizionale conferenza stampa di presentazione della Milano Wine Week 2022, il più grande evento non-fieristico d’Italia dedicato alla promozione, al racconto e all’esperienza del vino, giunto alla sua quinta edizione.

L’appuntamento, che animerà il capoluogo lombardo dall’8 al 16 ottobre, torna con un palinsesto ricco di iniziative rivolte ad appassionati, opinion leader e operatori del settore di tutto il mondo, che troveranno occasioni di business concrete, in una manifestazione – oggi – dalla vocazione ancora più internazionale, organizzata in una delle città maggiormente rappresentative delle eccellenze del Made in Italy.

Protagonisti dell’appuntamento consorzi, organizzazioni e centinaia di aziende provenienti da tutta Italia, ma anche realtà extra-settore, istituzioni e associazioni di categoria, e il pubblico finale: l’edizione 2022 si caratterizza infatti per un format dall’approccio fortemente immersivo, improntato all’avvicinamento dei consumatori tramite esperienze e attività coinvolgenti, dalle degustazioni ai workshop, dagli eventi speciali alle challenge che vivranno sull’app di MWW e permetteranno ai partecipanti di accedere a speciali promozioni e reward. Un importante ritorno alla vocazione originale della manifestazione, che si pone l’obiettivo di coinvolgere i più noti quartieri dell’intero territorio cittadino, con il ritorno dello storico headquarter di Palazzo Bovara, polo di riferimento nell’ambito business, a cui si affianca il nuovo hub di Palazzo Serbelloni, che accoglierà le principali iniziative rivolte al pubblico di consumatori, dando vita al nuovo asse portante di Corso Venezia, la Wine Street di MWW 2022. Nati come presidi dei consorzi nei più rilevanti quartieri della città, tornano anche i  Wine District, che quest’anno saranno sei.
Nel corso della presentazione, guidata dal Presidente di MWW Group Federico Gordini,  sono intervenuti Gian Marco Centinaio, Sottosegretario alle politiche agricole, alimentari e forestali; Carlo Ferro, Presidente ICE; Massimiliano Giansanti, Presidente Confagricoltura;

Silvano Brescianini, Membro della Consulta vino Coldiretti; Lino Enrico Stoppani, Presidente FIPE; Emmanuel Conte, Assessore al Bilancio e Patrimonio Immobiliare, Comune di Milano; Christophe Rabatel, CEO Carrefour Italia; Gianpiero Morbello, Head of Brand & IOT, Haier Europe; Riccardo Ricci Curbastro, Presidente Equalitas.

“Questa quinta edizione è frutto dell’evoluzione di un format che ha saputo far fronte a scenari in continuo cambiamento: la sfida è stata quella di rinnovarsi, offrendo sempre nuove iniziative e opportunità ai player del settore che troveranno anche quest’anno un contenitore dinamico, al passo con le esigenze di un mercato in mutamento”, racconta Federico Gordini, presidente di MWW Group, l’organizzazione che cura l’evento. “Il contributo di ICE-Maeci ha favorito l’incoming di operatori esteri, dando ancor più la possibilità alle imprese e ai consorzi italiani di offrire visibilità e dare valore all’alta qualità dei loro prodotti, durante momenti di scambio e speciali masterclass. Al lato trade della manifestazione si affianca un ricco calendario di appuntamenti dedicati al pubblico: gli amanti del vino anche quest’anno potranno partecipare a degustazioni e aperitivi, ma anche accreditarsi a nuovi eventi speciali, ancora più immersivi e innovativi. Desideriamo che il linguaggio del mondo del vino diventi sempre più fruibile per il pubblico; facilitare la comunicazione permetterà anche ai meno esperti di apprezzare tutte le sfumature di un buon calice di vino”, conclude Federico Gordini.

Milano Wine Week
Federico Gordini, presidente di MWW Group

L’iniziativa prende vita con il supporto dei main sponsor dell’evento, Haier Europe e Carrefour Italia

La prima azienda attiverà in appositi locali “ambassador” – selezionati per ogni distretto – degli info point dedicati, che consentiranno al pubblico di orientarsi all’interno della ricca programmazione di ogni quartiere, ricevere approfondimenti relativi ai consorzi rappresentati e degustare prodotti, oltre che partecipare a speciali challenge. “In questi anni la nostra offerta per gli amanti del vino è diventata la più completa sul mercato. Per questo non potevamo mancare alla quinta edizione della Milano Wine Week, la cornice perfetta per far conoscere le nostre novità e diffondere la, buona, cultura della conservazione dei vini” dichiara Gianpiero Morbello, head of Brand & IoT di Haier Europe. “Le nostre Cantine offrono servizi sempre più innovativi che diventano ancora più tailor made e professionali se connessi con l’app hOn, un nuovo modo di vivere il mondo del vino a casa, con consigli professionali, abbinamenti perfetti e la migliore conservazione di prodotto”.

Carrefour Italia permetterà invece ai consumatori di degustare una speciale selezione di prodotti all’interno di punti vendita selezionati sul territorio milanese, guidati da sommelier di spicco nel panorama nazionale. “Siamo lieti di essere a fianco della Milano Wine Week, una manifestazione unica nel panorama internazionale, nata per promuovere l’eccellenza del vino italiano, indagare le abitudini di consumo e lanciare nuovi trend” ha dichiarato Christophe Rabatel, CEO di Carrefour Italia. “Come Carrefour, infatti, ci impegniamo quotidianamente per sostenere il valore dell’italianità e accompagnare i nostri consumatori alla scoperta delle eccellenze gastronomiche e vinicole del territorio, grazie ad un’ampia offerta, che arriva fino a 1700 referenze vinicole e ad una shopping experience unica”.

Palazzo Serbelloni: un nuovo hub per il grande pubblico

Il palinsesto di MWW2022 coinvolgerà tutta la città con degustazioni, speciali appuntamenti tematici, concerti, e molto altro ancora. Palazzo Serbelloni, l’importante nuova sede della manifestazione, accoglierà nella propria grande corte – trasformata nel Wine Court di Milano Wine Week – il MWW Dome che ospiterà workshop, eventi di intrattenimento, talk, aperitivi. Anche l’Enoteca di Milano Wine Week occuperà uno spazio della corte, con una grande area dedicata al tasting dove sarà possibile degustare un’ampia gamma di referenze con il supporto di sommelier ed esperti, e interagire in prima persona con i produttori presenti al Tavolo dei Vignaioli. Allestita inoltre, nella corte del Palazzo, Casa Mipaaf, una tensostruttura presieduta dal Ministero delle Politiche Agricole, alimentari e forestali. “La Milano Wine Week è ormai diventata un appuntamento che si è consolidato negli anni e che nello stesso tempo in ogni edizione cerca di innovarsi e di sperimentare”, afferma il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio. “È un modo diverso per far conoscere e apprezzare ai consumatori il mondo del vino. La principale caratteristica della manifestazione resta il suo stretto legame con tutta la città e il territorio circostante, e in questo senso esprime appieno anche le potenzialità dell’enoturismo. L’Italia del vino è leader a livello mondiale, non solo per quanto riguarda l’aspetto della produzione ma anche per quello qualitativo. Eventi come la MWW sono un’occasione sia per coinvolgere operatori internazionali del settore, sia per valorizzare e promuovere i nostri prodotti di qualità sul mercato italiano”.

Numerosi gli eventi in calendario organizzati all’interno e fuori dal Palazzo, tra walk around tasting, talk, conferenze, workshop, aperitivi e cene con i produttori. Proprio l’aperitivo come rituale di consumo sarà un nuovo focus della manifestazione, con tre speciali appuntamenti realizzati in collaborazione con altrettanti supporter di MWW: Masottina, Leone Alato e Cuvage. Sempre Palazzo Serbelloni ospiterà la nuova edizione degli eventi di approfondimento promossi sotto l’egida dei Forum di Milano Wine Week, che quest’anno ritornano con un format rinnovato, più dinamico e coinvolgente: il Wine Generation Forum e il convegno Habitat – Wine Sustainability Forum (13 ottobre).

I Wine District Milano Wine Week

Tornano i Wine District, sei per questa nuova edizione. Nati come presidi dei Consorzi, animeranno la città nei luoghi di maggior interesse. 

  • SEMPIONE-ARCO DELLA PACE: Consorzio dell’Asti Spumante e Moscato d’Asti DOCG District 
  • BRERA: Consorzio di Tutela Lugana DOC District
  • PORTA VENEZIA: Medways District
  • NAVIGLI: Chianti Lovers District
  • PORTA ROMANA: Colli di Parma Wine District
  • EUSTACHI-PLINIO: Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese

Un’opportunità esclusiva che riunisce sotto un unico progetto i quartieri iconici di Milano, dove i cittadini potranno scoprire una moltitudine di iniziative dedicate, tra installazioni, eventi immersivi e walk around tasting, oltre che una serie di Cene con il Produttore in programma in alcuni quartieri. Coinvolti anche i locali dei distretti, che proporranno durante la manifestazione esperienze variegate e interattive.

MWW Business

Il programma 2022 offre a professionisti dell’Ho.re.ca, buyer e stampa un palinsesto ricco di occasioni di business, in grado di consolidare relazioni e crearne di nuove, coinvolgendo operatori italiani e internazionali che avranno la possibilità di raggiungere mercati chiave per l’export vinicolo nel mondo. Palazzo Bovara si conferma la casa del business di Milano Wine Week, trasformandosi in un centro mondiale di promozione vinicola e ospitando numerosi appuntamenti di formazione, networking e confronto tra player del settore, oltre che masterclass nazionali e internazionali: saranno oltre 50 gli appuntamenti di degustazione in programma, e 8 le città internazionali coinvolte in 6 mercati-chiave – New York, Houston, Chicago, Toronto, Londra, Shenzhen, Tokyo, Hong Kong – grazie al Programma Internazionale di Milano Wine Week, che trasmetterà in diretta in una serie di location nel mondo, e al supporto di ICE-Maeci, che coinvolgerà per la prima volta anche una delegazione di operatori esteri che raggiungeranno il capoluogo meneghino per partecipare in prima persona agli eventi e conoscere e approfondire le referenze di cantine e consorzi.

Tornano inoltre gli MWW Awards (10 ottobre), giunti alla loro seconda edizione, che premieranno le migliori selezioni vinicole d’Italia sia nel settore della somministrazione con il “Premio Carta Vini” che in quello della distribuzione con il “Premio Wine Retail”. I riconoscimenti – assegnati da una giuria d’eccezione presieduta da Andrea Grignaffini – verranno consegnati nell’ambito di una serata di gala che sarà anticipata dalla presentazione della ricerca condotta dal Centro Studi Fipe sul vino in ristorazione.

Tra gli appuntamenti istituzionali previsti al n.51 di Corso Venezia, anche i convegni di Equalitas (14 ottobre) e del Cervim (16 ottobre).

Progetti specialiSaranno tantissime le attivazioni speciali dedicate al grande pubblico. Tra le numerose attività in programma, l’hub di Palazzo Serbelloni ospiterà un’inedita Wine Escape Room, in collaborazione con Winelivery; “Champions Wine”, evento speciale in occasione della partita di calcio in programma il 12 ottobre che proporrà un nuovo modo di raccontare il vino in accostamento a un altro mondo, quello del calcio; due appuntamenti in collaborazione con il Touring Club: la degustazione per i 20 anni della guida (10 ottobre) e il tasting di oltre 200 vini selezionati dalla Guida Vinibuoni d’Italia. Tra gli eventi esclusivi, il 14 ottobre andrà in scena una serata speciale dedicata al prestigioso Milano Wine Club, mentre chiuderà il palinsesto settimanale, domenica 16 ottobre, “Milano Wine List”: la top 100 dei sommelier dell’alta ristorazione, con il coinvolgimento di alcuni dei più importanti nomi del fine dining milanese. 

Anche Palazzo Bovara sarà cornice di una serie di appuntamenti inediti, che prenderanno il via l’8 ottobre con l’evento inaugurale della sede, realizzato in collaborazione con Confagricoltura. Il giorno successivo, domenica 9 ottobre, l’evento “Romania through grapes and glasses”, presentato da Carrefour Romania, sarà l’occasione di conoscere i vini di un Paese emergente. Ancora, il 15 e il 16 ottobre, il pubblico potrà partecipare a due Wine Show a cura di Vinhood – format che coniuga l’esperienza di degustazione alla cieca con la guida dei sommelier esperti – dedicati rispettivamente al mondo delle bollicine e all’intrigante tema “I vini che non ti aspetti: curiosità e chicche da tutta Italia”. 

Si rinnova anche quest’anno la partnership con Slow Wine, che ha scelto ancora la Milano Wine Week per presentare la nuova edizione dell’omonima Guida (8 ottobre, ore 10.30), offrendo l’occasione di degustare le etichette selezionate grazie a un grande banco d’assaggio, ospitato nel pomeriggio a Superstudio. 

Saranno centinaia – oltre 300 – anche le etichette disponibili per la degustazione dell’evento Wine Cube di Partesa, in programma il 10 e 11 ottobre presso lo Spazio Antologico di via Mecenate. 

Tra le proposte in città, la Wine Boat del Consorzio Chianti, in partenza tutti i giorni dal molo del Naviglio Grande, presenterà un’inedita occasione di degustazione del grande rosso toscano; il Wine Bus, un double-decker per tasting itineranti, porterà il pubblico tra i luoghi più significativi della metropoli. Il 14 e 15 ottobre, in Piazza Città di Lombardia, la manifestazione-nella manifestazione Calici Urbani proporrà una due giorni all’insegna del vino, dell’arte, del buon cibo e della musica per tutta la famiglia, con prodotti  provenienti da diverse aree geografiche d’Italia, affiancati da una selezione di Street Food. Il 16 ottobre appuntamento anche con la Marathon Cantina Urbana, iniziativa che invita il pubblico a visitare tutte le location dell’insegna per accedere a uno speciale wine party. Imperdibili i Candlelight Concerts (15-16 ottobre), suggestive serate durante le quali sarà possibile degustare alcune referenze selezionate ascoltando le performance di talentuosi artisti, mentre al celebre Blue Note andrà in scena l’incontro tra vino e jazz con una serie di appuntamenti in programma dall’11 al 16 ottobre. Quest’anno gli appuntamenti per gli amanti del vino saranno anche in libreria: in programma da Hoepli presentazioni “tra vino e cultura” con importanti autori italiani (8-14 ottobre). E anche presso il punto vendita Eataly Smeraldo sarà possibile partecipare tutta la settimana a eventi tematici e degustare speciali menù e abbinamenti creati per l’occasione. Tra le location partner di MWW2022 anche Signorvino, con eventi ad hoc scanditi nel corso della manifestazione.

A dare il via a tutto questo, ritorna in presenza anche il Brindisi Inaugurale di Milano Wine Week, realizzato in collaborazione con Prosecco DOC, che animerà il CityLife Shopping District con un grande momento di celebrazione collettivo a cui tutta la città è invitata a prendere parte, mentre il lancio istituzionale della manifestazione è previsto lunedì 10 ottobre con la conferenza di apertura di MWW2022, in programma a Palazzo Serbelloni. 

Fruibilità

La nuova edizione della Milano Wine Week si distingue per un’offerta facilmente navigabile e fruibile. Il sito e l’app MWW presentano una nuova release e contenuti ancora più interattivi; tornano le challenge che consentiranno agli utenti di amplificare l’esperienza della manifestazione, accedendo a speciali promozioni e rewards.

I biglietti per accedere alle diverse iniziative della manifestazione saranno disponibili per l’acquisto esclusivamente tramite l’app di Fever – la principale piattaforma globale per la bigliettazione di eventi dal vivo (https://feverup.com/it) – dal giorno 25 settembre.

La stampa potrà invece accreditarsi a partire da martedì 20 settembre sul sito ufficiale di Milano Wine Week.

Charity partner della Milano Wine Week 2022 è Fondazione Francesca Rava, media partner della manifestazione si riconfermano Adnkronos, RDS e The Drinks Business.

www.milanowineweek.com

#MakeWineHappen

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.