Ci siamo sempre trovati accolti, ispirati e a volte abbiamo trovato emozioni profonde nelle parole che abbiamo letto o udito in questi racconti.

In un momento in cui è importante scrivere una nuova storia, tutti diventiamo protagonisti del futuro che vogliamo, sogniamo o semplicemente abbiamo il coraggio di segnare un nuovo sentiero.

La nuova collezione “LA FIABA” diventa il tramite per perseguire tutto questo; le parole delle fiabe prendono forma e si mescolano alla nostra vita attraverso pezzi in limited edition.

Creatività, ricerca e processi di produzione che mixano artigianalità ad innovazione riescono a mantenere il passato, il presente e il futuro nella catena del valore.

Le fiabe spesso iniziano con un “c’era una volta” in cui si immagina un tempo lontano da noi in cui si viveva nei boschi, si ascoltava il canto dei fiori… ma tutto è relativo quando il racconto prende forma. Noi diventiamo chi vive nei boschi o ascolta il canto dei fiori, un passato che diventa presente e che crea i passi per il futuro. “Qual è il futuro?”

Abbiamo una nuova fiaba da scrivere, un passato da cui prendere insegnamento, da cui prendere forza e scrivere una storia diversa.

La valorizzazione degli acquisti, evitando l’iperconsumismo a favore della consapevolezza è il cuore del progetto creativo di Tiziano Guardini utilizzando i piumini e giacche a vento non più vestibili e ricondizionabili.

I piumini così trasformati, assumono universi fiabeschi, diventano il frutto di una collaborazione virtuosa per sostenere l’urgenza del sostenibile – ben più di una tendenza al bene comune – quanto l’unica strada percorribile se desideriamo preservare l’umano e il pianeta che abitiamo.

I capi realizzati sono incontri d’amore che chiedono la cura perché nel tempo restino fedeli all’origine e in mutamento addosso a noi, a contatto con la pelle.

I tessuti cosi lavorati creano nuove trame, paesaggi, connessioni, vecchie e nuovi archetipi si trovano per unire le proprie linfe.

Un lavoro emozionale e di collaborazione tra aziende che si distinguono per il proprio sguardo lungimirante e “fantastico”. Partner ulteriore e perfetto di questo passaggio è l’hub milanese di Dylan Studio: grazie all’approccio all’innovazione, alla visione globale ma anche ad un agire locale ha reso indossabili le singole fiabe.

Multicolor sono i cappotti in lana rigenerata, elementi di connessione con la natura, quella delle fiabe, incantata, ricca di magia e di un lieto fine. Emozioni scritte ma anche concreta realizzazione di tale vicinanza all’ambiente, grazie ai processi innovativi circolari che promuovono la migliore efficienza delle risorse sviluppate da Manteco.

Una collezione trasformata in una raccolta di fiabe illustrate, grazie alla mano dell’artista Luigi R. Ciuffreda che rinnova la sua collaborazione in questo nuovo progetto di Tiziano Guardini.

Ad animare i disegni e i personaggi intervengono delle tavolozze di colore sfumato grazie all’archivio Iluna, un mix di veli che creano infinite cromie e creano una sinergia tra la statica eleganza e la dinamicità dell’evoluzione.

“Creare e concretizzare progetti che mirano alla valorizzazione delle risorse, al preservarne la loro funzione sia nel breve ma soprattutto nel lungo periodo è quello che amo fare. Permette di riallinearmi alla natura in cui ogni cosa che produce ha un valore sempre”, afferma Tiziano Guardini. “In questo caso abbiamo fatto di più del semplice upcycling, li abbiamo trasportati in arte, abbiamo creato dei “WEARABLE PAINTING” che ci portano nel mondo delle fiabe.

Inoltre all’interno, come in tutte le fiabe che abbiamo ascoltato o letto, nascondono un messaggio segreto che vuole incoraggiare un cambiamento nel presente.”

“LA FIABA” è un nuovo capitolo di Tiziano Guardini, quel punto dell’Opera dove veniamo invitati a vedere il mondo con gli “occhi grandi che hai!”.

Tiziano Guardini
About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.