MILANO – Dopo la collezione Quatre Jean nel 2020 e l’edizione Holographique nel 2021, Boucheron porta ancora alla luce le sue collezioni iconiche con la capsule collection Jack de Boucheron Ultime

Attraverso la capsule di Jack de Boucheron Ultime, Claire Choisne prosegue la sua esplorazione dei materiali preziosi introducendo questo nuovo elemento che sfida le convenzioni stabilite dal settore dell’alta gioielleria più di qualsiasi altra.

“Cofalit è l’esatto contrario di ciò che è considerato prezioso nell’immaginario collettivo.  Apprezzo la radicalità e l’aspetto estetico di questo sottoprodotto industriale riciclato che ha raggiunto la fase finale del suo ciclo di vita. Mi sono ispirata al fatto che questo materiale sembra non avere ulteriore utilità. Ho voluto ripristinarne il valore in modo duraturo attraverso questa capsule collection”, spiega il Direttore Creativo.

Jack de Boucheron Ultime

Nata da questa visione, il team di Ricerca e Sviluppo ha unito le forze con gli artigiani Boucheron per modernizzare radicalmente la tradizione dei gioielli, realizzando l’iconico Jack de Boucheron UltiMe con Cofalit.  “Grazie al suo design aerodinamico e contemporaneo, questa collezione si presta alla sperimentazione con tutti i tipi di nuovi materiali”, continua Claire Choisne. “Dal momento che Cofalit ha l’aspetto di un minerale, può essere tagliato e lucidato come una pietra nella forma sfaccettata del design Jack.”  Questa giustapposizione tra preziosità estrema e un cosiddetto “materiale finale” esprime l’essenza stessa della Maison Boucheron:  ampliare i limiti dell’innovazione e fare uso dei progressi tecnici del tempo per creare gioielli che siano ricchi di  significato e fortemente creativi.

About Author

redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *