MILANO – Mercoledì 4 Maggio 2022 presso la sede milanese di Istituto Marangoni, la Scuola di Design ha tenuto l’evento satellite, intitolato The Future of Teaching. New Learning Methods and Technologies for Digital Natives, spinoff dell’ON|Metaverse Summit 2022 di Superstudio, un momento di riflessione sull’approccio dell’insegnamento nella nuova era digitale post pandemica.

Numerose le personalità di spicco tra gli ospiti che sono intervenute, moderati da Stefano Priolo, vicecaporedattore di Wired, tra i quali: Marco Berardinelli • Head of Education presso Google Italia, Elvira Carzaniga • Direttore Divisione Education presso Microsoft Italia, Fabio Mosca • CTO & Lead Designer presso AnotheReality e i docenti Stefano Caggiano • Product Design Programme Leader presso Istituto Marangoni Milano • The School of Design, Paolo Ferri • Professore Ordinario Tecnologie per la Didattica e Nuovi Media presso l’Università Bicocca e Susanna Sancassani • Responsabile di Metid (Metodi e tecnologie per la Didattica) presso Polimi.

Le nuove generazioni attuano strategie cognitive diverse e originali rispetto a quelle proprie delle generazioni precedenti. Lo sviluppo del soggetto psicologico all’interno di un ambiente cognitivo definito dalla presenza pervasiva delle tecnologie digitali ha, infatti, favorito il sorgere nuove modalità di elaborazione dell’informazione. Da quando internet ha sostituito il libro come strumento principale dell’apprendimento, è cambiato il modo di acquisire e di processare il sapere a livello cognitivo.

L’esperienza formativa è il luogo in cui il confronto diretto e immediato tra la generazione analogica e quella dei nativi digitali ha reso urgente il ripensamento della forma dell’apprendimento secondo nuovi metodi e modelli, anche alla luce dell’esperienza degli ultimi due anni, durante i quali, ragioni di forza maggiore hanno impresso una forte accelerazione allo sviluppo di una didattica “ibrida”.

Le tecnologie digitali arricchiscono la strumentazione didattica a disposizione dei docenti, aggiungendosi a quella più tradizionale, con il risultato di aumentare l’efficacia e la resa didattica.

Gli speakers si sono confrontati sull’utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici da inserire all’interno di un quadro più generale, volto al ripensamento complessivo dei metodi e dei modelli didattici, per favorire il passaggio dalla DAD (Didattica A Distanza, soluzione di emergenza con cui si è affrontata la contingenza pandemica) alla DDI (Didattica Digitale Integrata), ovvero l’integrazione strutturale delle nuove tecnologie e dei nuovi metodi didattici all’interno di un paradigma formativo unitario e coerente.

“Un parterre di ospiti di alto livello per un Summit fortemente voluto da Istituto Marangoni Milano Design che si è trovato in prima linea ad affrontare l’importante e repentino cambiamento dei metodi dell’apprendimento. The Future of Teaching è stata l’occasione per riflettere sulle strategie e opportunità che le nuove tecnologie mettono a disposizione dei docenti”, Barbara Toscano • School Director di Istituto Marangoni Milano. “Aziende da una parte e istruzione dall’altra, un importante dibattito che ha puntato i riflettori su un topic di grande attualità, sollevando e stimolando gli ospiti ad interrogarsi su come l’esperienza educativa e formativa si è evoluta. Per accogliere meglio i bisogni delle generazioni native digitali in che modo la scuola deve cambiare e come possiamo integrare le nuove tecnologie per innovare l’esperienza didattica?”, Sergio Nava • Director of Education della School of Design.

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.