MILANO – Dopo la recente vittoria del Compasso d’Oro, Giulio Cappellini aggiunge un altro gioiello ai suoi successi. DOM, ovvero Destinations of Mixology, è un nuovo progetto di interior design concepito da Giulio Cappellini. Per la creazione di questo spazio ha collaborato con il designer Cassidy Miller, del McSwain Studio, e con i proprietari di DOM che vantano una secolare tradizione di ospitalità europea. Così DOM porta a New York una visione e un’unicità senza precedenti.

DOM si trova a Manhattan, nel prestigioso Gramercy Park ed è espressione di una vita notturna raffinata. Uno spazio di condivisione culturale sofisticato e stimolante, che ispira la sperimentazione attraverso l’arte del cocktail, la musica ed eventi speciali.

Oltre agli arredi Cappellini disegnati da professionisti del calibro di Jasper Morrison e dei fratelli Bouroullec, il locale sotterraneo offre nella galleria privata una collezione delle opere dell’artista Dieter Roth, accanto agli iconici prodotti Cappellini disegnati da Alessandro Mendini e Shiro Kuramata, che fanno parte della collezione permanente del MoMA.

Uno spazio concepito e disegnato in modo unico, DOM è il regno del celebre mixologo Albert Trummer, che si definisce un vero e proprio chimico. La realizzazione del locale fa confluire a New York due case innovative, una rara occasione in cui si fondono cocktail di prim’ordine e pezzi di storia del design.

Secondo la visione di Giulio Cappellini la collaborazione con DOM è ancora una volta un modo per fare sognare e sorridere le persone.

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.