MILANO – Si è svolta mercoledì 13 luglio, presso l’area di cantiere, la cerimonia di posa della prima pietra dello sviluppo immobiliare residenziale “Milano 3.0 – Next Generation Living” che incontrerà i bisogni contemporanei dell’abitare grazie ai dettagli architettonici e di design unici, ai servizi a disposizione dei residenti e al contesto paesaggistico di assoluto valore del parco Sud.

L’importante appuntamento odierno, che dà il via alle attività di costruzione, si è svolto alla presenza dei vertici di DeA Capital Real Estate SGR, promotrice del progetto conil Fondo HighGarden, Orion European Real Estate Fund V, investitore del Fondo,l’impresa Colombo Costruzioni, general contractor individuato per la realizzazione delle opere, lo studio Starching, coordinatore tecnico del progetto, l’architetto Alfonso Femia e Dils, advisor e partner commerciale dell’iniziativa.

Con un investimento di circa 100 milioni di euro, l’intervento sorgerà su un’area di oltre 38 ettari lungo la direttrice Nord-Ovest/Sud-Est, racchiusa tra due rogge e fronte lago. I lavori verranno realizzati da Colombo Costruzioni, primaria impresa nel panorama nazionale che vanta opere di successo in tutta Italia, tra le quali il Bosco Verticale, la Fondazione Prada e Porta Nuova a Milano. La conclusione delle opere di costruzione è prevista entro la fine del 2024.

Renzo Misitano, Direttore della Divisione Sviluppo Immobiliare di DeA Capital Real Estate SGRha dichiarato: “Due mesi fa ci siamo ritrovati per la presentazione di questo progetto in un’atmosfera emozionante e carica di aspettative. Oggi vediamo l’inizio di una trasformazione, di un arricchimento per questo territorio abituato a essere protagonista di sfide e cambiamenti. Crediamo davvero di essere i portatori di un progetto di qualità, innovativo, al passo con i tempi e con le esigenze di questi anni: in poche parole di un progetto bello, semplicemente bello. Per noi di DeA Capital Real Estate è un momento davvero importante: oggi iniziamo le attività di cantiere ma alle spalle ci sono anni di lavoro duro e complesso per una squadra che ci ha sempre creduto. Ho citato la squadra perché abbiamo cercato per questo progetto residenziale di riunire le professionalità migliori e siamo convinti di aver centrato, anche in questo, l’obiettivo della QUALITA’ che è il carattere distintivo di Milano 3.0. Vorrei solo augurare buon lavoro a tutti: a chi da mesi e mesi vive sul progetto e a chi comincia oggi: ci rivedremo qui per la foto dell’inaugurazione di Milano 3.0 insieme a coloro che lo hanno già scelto come loro casa, e sono tanti, e a quelli che lo faranno nel prossimo futuro”.

Thomas Guardiani, Head of Living & Residential di Dils SpA ha aggiunto: “Siamo molto orgogliosi di far parte del team che sta lavorando all’avveniristico progetto di Milano 3.0, crediamo infatti che Milano 3.0 sia la risposta ideale alle aspettative del vivere contemporaneo coniugando in un solo progetto design all’avanguardia, massima efficienza energetica, servizi condominiali evoluti e finiture di alta qualità in un contesto, come quello di Milano 3, che nel corso degli anni ha saputo affermarsi in primis per l’eccellente qualità della vita. Queste caratteristiche, per la prima volta nel panorama milanese riunite in un solo progetto, sono state di certo uno dei driver primari del successo che la commercializzazione sta riscontrando”.

Luigi Colombo, CEO, Colombo Costruzioni SpA ha infine affermato: “La collaborazione con Dea Capital è iniziata con la ristrutturazione dell’edificio “The Medelan” in centro Milano, un lavoro complesso sia per la logistica che per la particolarità della costruzione di grande pregio architettonico. Altrettanto stimolante è il nuovo intervento a Milano 3. Non posso nascondere che abbiamo seguito con molto interesse questo progetto sin dall’invito a partecipare alla gara d’appalto, intravedendone non solo il valore architettonico ma anche la rilevante proposta innovativa. Un luogo che sarà realizzato secondo i più moderni concetti progettuali finalizzati ad una esperienza abitativa di alto livello adeguata alle nuove esigenze del vivere. Come consuetudine, Colombo Costruzioni vuole essere costantemente impegnata laddove si sviluppano nuove idee e si guarda al futuro con positività e determinazione”.

Firmato dal prestigioso studio Atelier(s) Alfonso Femia, con il coordinamento tecnico di Starching, che cura anche la progettazione integrata dell’iniziativa, e i partner di Milano Contract District a cui è stata affidata la realizzazione del capitolato delle finiture del progetto, Milano 3.0 declinerà l’aspetto naturale del contesto in sei edifici a destinazione residenziale, con circa 260 appartamenti di diversi tagli affacciati sul lago o sul grande parco circostante, connessi da un boulevard pedonale che collegherà l’area anche ai parchi alberati, i prati ornamentali e i percorsi ciclopedonali circostanti. I residenti godranno, inoltre, di numerosi servizi, selezionati sulla base delle nuove esigenze dell’abitare, tra cui un giardino privato attrezzato, un’area multifunzionale per il tempo libero, una conciergerie, una locker room, un’area coworking con vista sul lago, un’area fitness indoor e outdoor, una ludoteca per i bambini, che avrà anche uno spazio esterno, un’area dedicata alle attività aggregative e locali riservati al deposito di biciclette e passeggini.

In linea con i più elevati standard di sostenibilità ambientale e del risparmio energetico, gli edifici saranno in classe energetica A4, la più alta prevista dalla normativa, godendo di consumi energetici ridotti anche grazie all’utilizzo di fonti rinnovabili quali l’energia geotermica e l’energia solare, con apparati fotovoltaici in copertura. Il progetto mira, inoltre, a diventare tra i primi nel settore residenziale in Italia ad ottenere la certificazione LEED®.

La fase di commercializzazione, avviata alla fine dello scorso anno, sta registrando ottimi risultati, con la vendita di oltre il 55% delle unità disponibili sul mercato, a dimostrazione dell’elevato interesse che la qualità dell’offerta di Milano 3.0 sta riscontrando tra il pubblico.

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.