MILANO – Armani/Bamboo Bar presenta “The 7 Classic Cocktails”, sette drink classici che hanno influenzato la miscelazione moderna per un viaggio attorno al mondo. Profumi e sapori freschi che danno il benvenuto alla primavera.  

The 7 Classic Cocktails
Pisco Punch Cocktail dalle origini risalente al diciottesimo secolo quando veniva servito a bordo delle navi a vapore che percorrevano la tratta dal Perù a San Francisco durante il boom economico. Fu reso celebre al Billiar Saloon del Banck Exchange di San Francisco aperto dal 1853 dove prima del proibizionismo, il Pisco Punch era il protagonista. Dalle note esotiche, servito in un tumbler alto e guarnito con mini-ananas disidratata, è creato con:  
– Pisco Barsol
– Sciroppo di Ananas fatto in casa
– Succo di lime
– Top-up Soda
 
Clover Club
Remake della versione ideata da Paul E. Lowe, famoso bartender di Chicago che preferì sacrificare una parte di gin a favore del Dry Vermouth. Un cocktail da riscoprire e assaporare in ogni sua sfumatura. Una particolarità? La presenza dell’albume tra gli ingredienti che conferisce alla texture maggiore complessità. Servito in un tumbler alto e guarnito con lampone fresco.  
– Tanqueray Gin
– Cinzano Bianco
– Sciroppo di lamponi
– Succo di limone
– Bianco d’uovo  

Sidecar
Reso popolare grazie all’ Harry’s New York Bar di Parigi, si ritiene che sia stato inventato durante la prima guerra mondiale e come tanti altri classici, probabilmente non sapremo mai il nome del vero creatore di questo drink. A base di cognac, servito in coppetta e guarnito con zucchero, è creato con:   – Courvoisier Vsop
– Cointreau
– Succo di limone
Paloma
È un drink messicano fresco e fruttato a base di tequila, succo di lime e soda al pompelmo. Un classico cocktail da aperitivo, la cui prima versione appare negli anni ’50. Servito in tumbler alto e guarnito con sale, è creato con:  
– Don Julio Blanco
– 25 ml Succo di lime
– Top-up Three Cents Soda pompelmo  

Mai Tai
Ideato da Victor ‘’Trader Vic’’ Bergeron nel suo Tiki Bar in California, è un cocktail alcolico tropicale il cui nome significa letteralmente “buono”. Dal gusto deciso, asciutto e con un retrogusto fruttato è il re di tutti i cocktails Tiki. Servito in tumbler basso e guarnito con menta e lime, è creato con:  
– Zacapa 23 yo
– Pierre Ferrand Dry Curaçao
– Falernum
– Succo di lime  

‘’Disco’’ Singapore Sling
Il drink nasce da un’idea del barman Ngiam Tom Boon del Raffles Hotel di Singapore nel 1897 per consentire alle donne di bere senza essere notate. Pensando a loro inventò un drink dal colore rosso-arancione che aveva l’aspetto di una bibita analcolica. Al tempo non era altro che un’evoluzione dell’American Gin Sling con ingredienti più dolci e fruttati. La versione proposta da Armani/Bamboo Bar si ispira a quella degli anni ‘70. Servito in un bicchiere sling e guarnito con arancia e ciliegia, è creato con:  
– Tanqueray Gin
– Cherry Herring
– Cointreau
– Bénédictine
– Succo d’Ananas
– Angostura Bitters  

Jungle Bird
Servito come drink di benvenuto ai visitatori dell’ex Kuala Lumpur Hilton, è stato ideato da Jeffrey Ong dell’Aviary Bar dell’hotel. Complesso e dalle note esotiche è servito in un tumbler alto e guarnito con fiori e foglie di ananas, è creato con:  
– Zacapa 23 yo
– Campari Succo di lime
– Sciroppo di zucchero
– Succo d’ananas  
Resta, inoltre, la Milano Skyline Collection, la drink list omaggio al capoluogo lombardo che si arricchisce di tre nuovi cocktails:  

Glamour Mule
Dedicato alla Torre Snia Viscosa, la capostipite di tutte le torri Meneghine. Con i suoi 60 metri fu costruita in Piazza San Babila, oggi cuore della Milano glamour. Un classico che si ispira al Moscow Mule, servito in un tumbler alto e guarnito con scorza di limone e cetriolo, è creato con:  
– Ketel One vodka
– Sherbet al cetriolo
– Top up Ginger Beer  

Il conte in galleria
Salotto di Milano, la Galleria Vittorio Emanuele, rappresentava il punto di ritrovo della borghesia cittadina. Il team dell’Armani/Bamboo Bar ha rivisitato un classico nato in onore di uno dei personaggi nobili di quel tempo, Camillo Negroni. Di grande struttura, è un cocktail dalle note erbacee e fresche. Servito in un tumbler basso e guarnito con scorza di limone, è creato con:  
– Tanqueray Gin
– Cocchi Americano
– Luxardo Bianco
– Galliano

Infusione di Rosmarino, Timo e Salvia  

Sunset
Un omaggio al tramonto e al cielo milanese che si gode dal settimo piano di Armani/Bamboo Bar.  Servito in un bicchiere da vino e guarnito con pompelmo disidratato, è creato con:  
– Don Julio Blanco
– Luxardo Bianco
– Campari
– Succo di lime
– Soda al pompelmo
I classici sono proposti a 23€, mentre i drink della Milano Skyline Collection a 25€.
About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.