PARIGI – Chloé ha presentato il 22 settembre la nuova collezione Eyewear Gayia, realizzata sotto la direzione creativa di Gabriela Hearst.

L’evento, ospitato da Kering Eywear, si è svolto nell’arco di un’intera giornata presso il Cercle Lebrun, un palazzo storico del 18° secolo circondato da un me raviglioso giardino privato.

L’esperienza si è divisa in tre momenti principali: una tavola rotonda sulla sostenibilità la mattina, un’anteprima stampa della nuova collezione ReAce Eyewear nel pomeriggio, e un party seral e per clienti, stampa e opinion leader.

Aude Vergne, Chief Sustainability Officer di Chloé, Barbara Lissi, Global Head of Supply Chain, Man ufacturing and Sustainability di Kering Eyewear, Céline Dassonville, Founde r & CEO di Ethiwork, e Galia Loupan, Head of Fashion Contents di Marie Claire International, sono state le speaker del panel sulla sostenibilità organizzato nell’ambito del progetto Fashi on Our Future promosso da Kering in partner ship con Marie Clair e International.

Una rappresentanza di studenti dell’IFM – Institut Français del a Mode – è stata invitata a partecipare
alla tavola rotonda e al dibattito sull’urgenza di costruire un futuro migliore fondato sul progresso e sull’innovazione.

In linea con il proprio impegno sociale e ambientale, fondato sulla trasparenza e sulla responsabilità, Chloé e Kering Eyewear hanno coinvolto gli ospiti in un confronto approfondito sul ruolo della moda nel promuovere una trasformazione significativa – un principio strettamente connesso alla natur a della nuova linea Gayia.

La collezione di occhiali da vista e da sole è interamente realizzata con delle combinazi oni uniche di ReAce, un materiale in esclusiva per Kering Eyewear, realizzato conscarti di acetato pre-consumo ricondizionati con l’obiettivo di recuperare e riutilizzare risorse gi à esistenti per un impatto positivo sul pianeta.

Questi modelli – contraddistinti dall’incisione del Manifesto Gayia – includono forme squadrate d’ispirazione vintage, montature pilote silhouette rotonde, sia in colorazioni intramontabili come il nero e l’Havana che in una gamma di esclusive tonalità stagionali.

Al termine della giornata gli ospiti hanno par tecipato a una serata di musica e intrattenimento con due DJ internazi onali note per il loro stile e per il forte impegno sul piano sociale: la DJ e modella italiana Mari Ka, e la DJ e music curator francese Piu Piu, fondatrice dello studio creativo femminista Good Sisters.

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *