MILANO – Campari annuncia il restyling della bottiglia ispirata a Milano, città natale del rito dell’Aperitivo, con un design innovativo e senza tempo.

Il brand leader nel settore degli spirits celebra il legame che da sempre lo unisce alla propria città natale, Milano, con il lancio della nuova immagine della bottiglia Campari e, per l’occasione, un inedito drone show ha illuminato il cielo milanese dell’inconfondibile Rosso Campari nelle serate di giovedì 4 e venerdì 5 maggio. Un tributo speciale, che conferma come le storie del brand e di Milano siano tra loro intrecciate e accomunate dallo stesso spirito innovativo e pionieristico che, nel tempo, hanno fatto di entrambi due icone di stile.

Campari bottiglia Milano

La bottiglia Campari si è sempre evoluta con la città di Milano

Infatti, fin dal 1860, anno della sua nascita, la bottiglia Campari ha cambiato forma e si è evoluta insieme alla città, traendone continua ispirazione: la nuova bottiglia, ispirata dagli elementi estetici e culturali, diventa quindi una vera e propria ode visiva a Milano, unendo disinvoltura e sobria eleganza, proprio come la stessa città. La direzione delle linee, con un taglio moderno e diretto, simboleggiano il viaggio del rito dell’Aperitivo da Milano al resto del mondo, portando lo sguardo verso lo stemma della città al centro della bottiglia. Inoltre, il movimento dinamico della rastremazione delle linee riflette la dinamicità e la trasformazione nel tempo di Milano e di Campari, dal passato al futuro, con un approccio innovativo e lungimirante.

Campari ha celebrato il restyling con un inedito spettacolo di droni

Per celebrare questo speciale evento, il 4 e il 5 maggio Campari ha allestito il più grande spettacolo di droni mai visto in Europa che ha volato sopra il cielo della città, in particolare Parco Sempione – chiuso al pubblico per l’occasione – e in 12 minuti ha portato in vita, attraverso spettacolari giochi di luci, gli iconici simboli meneghini. Il grandioso show è stato realizzato da Artech e Dronisos e reso possibile grazie al lavoro di professionisti italiani e francesi diretti da Luca Toscano, creando un’atmosfera magica tra storia, cultura, tecnologia e creatività.

Campari bottiglia Milano
La nuova bottiglia Campari

“Con questo evento e la presentazione della nuova bottiglia Campari abbiamo voluto rendere omaggio a Milano, la sua intraprendenza e il suo fermento, tratti che la legano profondamente allo spirito del nostro brand” – spiega Matthijs Kramer, Managing Director Campari Italia – “Abbiamo visto tingersi di Rosso il cielo di Milano attraverso uno spettacolo incredibile, ma non solo, abbiamo voluto dare anche un contributo concreto, investendo su un progetto culturale che arricchirà ancora di più questa città per supportare l’arte cinematografica, che è da sempre parte dell’anima di Campari”.

“Coordinare lo sciame di droni che si muovono all’unisono e in modo armonico in un “teatro” urbano è un’operazione complessa” – commenta Luca Toscano, CEO di Artech“Una nuova pagina di storia italiana nel mondo delle coreografie realizzate con i droni”.

Il legame tra Campari e la città di Milano

La bottiglia Campari ha cambiato forma e si è evoluta insieme alla città, traendone continua ispirazione, fin dalla sua nascita nel 1860. La nuova bottiglia, ispirata dagli elementi estetici e culturali, diventa quindi una vera e propria ode visiva a Milano, unendo disinvoltura e sobria eleganza, proprio come la stessa città.

La direzione delle linee, con un taglio moderno e diretto, simboleggiano il viaggio del rito dell’Aperitivo da Milano al resto del mondo, portando lo sguardo verso lo stemma della città al centro della bottiglia. Inoltre, il movimento dinamico della rastremazione delle linee riflette la dinamicità e la trasformazione nel tempo di Milano e di Campari, dal passato al futuro, con un approccio innovativo e lungimirante.

Campari bottiglia Milano

“La storia di Campari è da sempre legata a quella di Milano. E lo sarà ancora di più grazie al supporto che Campari darà al Comune nella riqualificazione del cinema Orchidea”, ha commentato il Sindaco di Milano Giuseppe Sala. “Sono felice che questo brand, emblema internazionale del rito meneghino e italiano dell’aperitivo, momento di relax e socialità al termine di giornate più o meno impegnative, abbia deciso di essere al nostro fianco anche in un progetto dal grande valore culturale per l’intera città. Il nuovo design scelto per la bottiglia, con al centro lo stemma di Milano, racconta questa relazione speciale, che è destinata a rafforzarsi sempre più.”.

“Siamo molto felici che un’azienda così milanese e al tempo stesso così internazionale abbia deciso di investire in un’operazione di recupero di un locale storico come il Cinema Orchidea”, ha affermato l’Assessore alla Cultura Tommaso Sacchi. “La capacità di innovare e di restare al tempo stesso fedeli alle proprie tradizioni, sentendosi parte integrante di un territorio anch’esso in continua crescita, è una caratteristica che accomuna Campari al Cinema Orchidea, che vogliamo restituire presto alla città salvaguardando la sua missione culturale originaria e aggiungendo ancora nuove funzioni che ne amplieranno la fruizione”.

Il legame del brand con la città è stato esaltato anche attraverso la speciale cocktail list del Camparino in Galleria, il celebre locale meneghino fondato nel 1915 da Davide Campari, icona e simbolo dell’aperitivo milanese per eccellenza.

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *