LUGANO – La regione del Luganese è il luogo ideale per trascorrere un soggiorno d’autunno: le giornate si accorciano ma il fascino della mediterraneità non scompare, il sole continua a splendere, la natura trionfa di caldi colori e i prodotti di stagione deliziano il palato.

In autunno puoi ancora vivere piacevoli giornate all’aperto, tra attività outdoor e interessanti escursioni guidate. La tipica ospitalità del Vero Sud della Svizzera ti attende per un soggiorno indimenticabile. 

Festa d’Autunno: un trionfo di colori, profumi e sapori autunnali 

Dal 30.09.2022 al 02.10.2022 Lugano darà il benvenuto alla stagione autunnale con la tradizionale sagra che animerà il centro città. Un lungo weekend per scoprire la tipica gastronomia e degustare ottimi vini ticinesi nei grottini dislocati nelle vie del centro storico e nei ristoranti, ma anche per fare un po’ di shopping tra le varie bancarelle nel centro cittadino.

Simpatici gruppi folcloristici regaleranno un sottofondo musicale per tutta la famiglia. Per l’occasione Lugano Region offrirà delle visite guidate gratuite per scoprire il centro città.

Autunno nella regione del Luganese: tour guidato

Ogni sabato, dal 05.11.2022 al 26.11.2022, la regione del Luganese organizzerà delle escursioni guidate gratuite, per i turisti che verranno in visita a Lugano durante i weekend d’autunno. Accompagnati da una guida locale i partecipanti potranno scoprire gli angoli più nascosti e deliziare il palato con una piccola degustazione di prodotti locali. Prenotazione obbligatoria, per maggiori informazioni visitare il sito

Arte e Cultura: dalla nuova stagione del LAC alle grandi mostre

Chi è alla ricerca di arte e cultura, sarà entusiasta dell’offerta dei numerosi musei della regione, come il Museo d’arte della Svizzera italiana (MASI) che a partire dal 04.09.2022 presenterà una straordinaria raccolta di disegni originali e incisioni di Paul Klee. Il LAC Lugano Arte e Cultura, ha in serbo un’altra ricca stagione di proposte nel campo delle arti, del teatro, della musica e della danza. Sul programma fa ritorno anche lo spettacolo Nudadella Compagnia Finzi Pasca. Dal 23 al 25 settembre a Lugano si terrà il consueto appuntamento con WopArt, l’annuale fiera prevalentemente alle “Opere su Carta”, dall’arte antica a quella contemporanea.

Outdoor: un’estesa rete di percorsi mountain bike ed escursionistici nella regione del Luganese

Nella nostra regione non mancano le proposte outdoor anche nelle soleggiate giornate d’autunno! Qui è facile immergersi nella natura e lo è ancora di più praticando sport. Gli appassionati delle due ruote possono godere di oltre 400 km di percorsi segnalati, la più alta densità di itinerari ufficiali di tutta la Svizzera. Perfetto per questa stagione è il percorso Vicania Bike – Nr. 351, un’escursione alla scoperta dell’affascinante penisola del Monte Arbostora. Un percorso tranquillo, che si snoda tra i boschi colorati, passando per l’Alpe Vicania, con i suoi pascoli ed il ristorante, ed il pittoresco nucleo di Carona. Mentre gli amanti dell’escursionismo possono lasciarsi conquistare dagli oltre 900 km di sentieri escursionistici che si snodano tra laghi, colline, vette e villaggi caratteristici, regalando paesaggi unici. Tra le tante proposte, il Sentiero storico naturalistico di Sonvico attraversa un territorio con un notevole patrimonio storico e una natura da riscoprire; quale periodo dell’anno migliore per scoprirlo, se non quando i boschi si tingono di mille colori? 

autunno nella regione del Luganese

Enogastronomia: profumi e sapori d’autunno sulle tavole della regione

Una delle protagoniste di questa stagione è la castagna, che si può trovare ovunque, dal bosco, al mercato, al ristorante, e in diversi modi: dalle tradizionali castagne alla brace, ai vermicelles o la torta e ancora nella farina. L’autunno però fa rima anche con un altro piatto tipico, la sella di capriolo: tante le rassegne organizzate dai ristoratori e dedicate a una specialità sempre molto apprezzata, anche per i colorati contorni con cui viene accompagnata.

Un altro elemento tipico della nostra tradizione enogastronomica e protagonista in questo periodo dell’anno è il vino. Dopo la vendemmia tra agosto e settembre, in autunno iniziano i processi di lavorazione delle uve per la realizzazione del vino Merlot, prodotto dal nobile vitigno originario della regione di Bordeaux, piantato per la prima volta in Ticino nel 1906 e che oggi occupa oltre l’80% dei 1’000 ettari di vigneti del Canton Ticino. 

La tradizione enogastronomica offre un’esperienza completa anche grazie alle degustazioni: un’occasione per visitare un delle circa 30 cantine vitivinicole della regione, conoscere la loro tradizione e le loro eccellenze enologiche. 

Alto Malcantone: a passeggio tra i meravigliosi colori delle selve castanili 

La castagna è la regina nell’Alto Malcantone, dove nel periodo autunnale il morbido paesaggio collinare è caratterizzato dal mosaico di colori caldi dei magnifici foliage delle selve castanili. Immerso in questo pittoresco paesaggio si trova il Sentiero del castagno, un itinerario tematico circolare che parte da Arosio e si conclude a Breno, passando per i paesini di Mugena, Vezio e Fescoggia. 

Gandria: atmosfera mediterranea della tradizionale raccolta dell’olive

Nei dintorni di Gandria di possono ammirare vecchi e nuovi uliveti attraversati dal Sentiero dell’olivo che si snoda tra Castagnola e Gandria. Ogni anno tra settembre ed ottobre l’Associazione Vivi Gandria organizza la tradizionale raccolta delle olive sui terrazzamenti di Gandria. L’iniziativa è aperta a tutti, basta annunciarsi all’Associazione Vivi Gandria. Le olive raccolte vengono poi impiegate per la realizzazione di un olio a km 0, prodotto in pochissime bottiglie, e che viene poi venduto presso la Bottega di Gandria. 

Diversi gli appuntamenti sportivi per l’autunno 

La regione del Luganese offre svariate possibilità per correre, infatti è luogo privilegiato per molti eventi sportivi del settore. Dal 10 al 11.09.2022 torna il grande appuntamento con la StraLugano 2022, 10 km di puro fascino agonistico e altre gare, per coloro che rincorrono il proprio record personale. Mentre il 09.10.2022 si terrà l’unica corsa tutta al femminile della Svizzera italiana, la Ladies Run Ticino con due percorsi pianeggianti di 5 km e 10 km e un villaggio con prestazioni dedicate all’universo femminile. Da non perdere anche la Bidogno – Monte Bar, percorribile sia correndo che in bicicletta, l’emozionante tracciato della Monte Brè Challenge Run e la magica corsa della Gazzirola direttissima, che dal paese di Cozzo, in Valcolla, porta in poco più di 3 km sulla vetta della montagna più alta della regione, il Gazzirola, superando 1100 metri di dislivello.

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.