COMO – Andrea Paci, owner de Lo Scalo Craft Drinks By The Lake di Cremia, è il miglior bartender della terza edizione della Como Lake Cocktail Week. La proclamazione è avvenuta ieri sera in occasione di un cocktail party che ha acceso le luci del dehors del Posta Design Hotel di Como. Il drink premiato come Best Cocktail on the Lake 2022 si chiama Mr. Evoo, un twist sul Martini Cocktail ispirato al film Casinò Royale (2006) che vede protagonista Daniel Craig in Villa La Gaeta, a pochi chilometri da Lo Scalo, dimora di Mr. White e set della scena finale in cui pronuncia la fatidica frase “My name is Bond, James Bond”.

«Andrea Paci ha ottenuto il più alto punteggio sotto il profilo tecnico, estetico e sensoriale, rispondendo inoltre perfettamente alla richiesta di realizzare un drink che celebrasse il tema di questa edizione “Like a movie. Sul Lago di Como, come in un film”», racconta Annalisa Testa, giornalista e founder della Como Lake Cocktail Week. «Mr. Evoo è un cocktail realizzato miscelando in un equilibrio impeccabile Tanqueray No. TEN, gin ultrapremium di casa Diageo distillato in piccoli lotti con aggiunta di pompelmi, arance e lime freschi, Marsala Florio Dolce ‘Oltre Cento’ e Muyu, liquore al gelsomino e salamoia agrodolce di giardiniera, guarnito con una peschiola», conclude Testa.

Il signature cocktail vincitore ha ottenuto il più alto punteggio secondo le schede di valutazione di una selezionata giuria composta da Tommaso Cecca, Store Manager & Head Bartender del Camparino, Martina Bonci, barmanager del Gucci Giardino 25 di Firenze, Davide Diaferia, barman del Drink Kong di Roma, mitico cocktail bar al 19° posto nella lista dei World’s 50 Best Bars, Domenico Carella, F&B consultant e founder di Carico Milano, e Luca Marcellin, owner di drinc. Cocktail & Conversation. Una giuria di esperti del settore che ha fatto tremare le mani ai bartender che hanno partecipato alla competition andata in scena nella meravigliosa cornice del garden del Kitchen, il ristorante con stella Michelin dello Sheraton Lake Como Hotel.

Il Best Cocktail on the Lake, che per l’occasione è stato accompagnato da un boccone di tartare di trota salmonata affumicata appoggiata su salsa di cereali con semi di girasole e saraceno soffiati, rimarrà nella drink list de Lo Scalo e diventerà ambassador del progetto Como Lake Cocktail Week per tutto l’anno nonché protagonista della prima edizione della St. Moritz Cocktail Week, che a febbraio 2023 farà tintinnare i bicchieri dei migliori cocktail bar della più esclusiva “Alpine destination” al mondo in una nuova mixology experience a cinque stelle che partirà dal leggendario Badrutt’s Palace di St. Moritz.

Assegnato il Premio della Critica della terza edizione della Como Lake Cocktail Week: vince Ferrini, lo zero-waste cocktail di Fabrizio Molteni con Eminente Rum

Nella serata di ieri, in occasione del cocktail party che ha fatto tintinnare shaker e bicchieri nel dehors del Posta Design Hotel di Como, i giudici e gli organizzatori della Como Lake Cocktail Week hanno deciso anche di consegnare il Premio della Critica a Fabrizio Molteni, barmanager del cocktail bar At Home di Como, per il suo Ferrini, cocktail ispirato al film Mani di Fata con Renato Pozzetto ed Eleonora Giorgi (ambientato nella splendida Villa Belinzaghi di Cernobbio), rispondendo perfettamente alla richiesta di realizzare un drink che celebrasse il tema di questa edizione “Like a movie. Sul Lago di Como, come in un film”. Un cocktail eco-sostenibile, che vede protagonista Eminente Reserva 7 años, rum nuovo gioiello della divisione distillati del Gruppo Moët Hennessy Italia, nato sulla Isla del Cocodrilo (nome con cui viene comunemente chiamata Cuba dai locali per via della forma dell’isola stessa) e tra i pochi rum cubani a conseguire la Denominación de Origen Protegida.

A Eminente il barmanager di At Home ha sapientemente miscelato un cordiale al lime “zero waste”, uno shrub al pompelmo rosa, pesca e passion fruit e una diluizione di Acqua Panna, per poi guarnire il bicchiere di servizio con una pennellata edibile di Amaro Taaac di Opificio Cattaneo.

«Grazie al suo savoir fair e alla sua abilità dietro al bancone, Fabrizio Molteni ha saputo esprimere creatività e tecnica mettendo in risalto limportanza della sostenibilità anche nell’arte della miscelazione, realizzando così uno ‘zero waste’ cocktail, con zero scarti della materia prima utilizzata per la preparazione degli ingredienti, e imbottigliato in una bottiglietta di vetro riciclato», racconta sempre Annalisa Testa, giornalista e founder della Como Lake Cocktail Week. «Il Ferrini sarà inserito nella drink list del cocktail bar At Home diventando così testimonial del progetto Como Lake Cocktail Week in termini di sostenibilità ambientale, siglando inoltre una forte sinergia con il territorio comasco grazie ad uniniziativa davvero interessante», conclude Testa. Del costo del cocktail in carta, infatti, 2 € verranno devoluti a WeRoof, organizzazione no-profit, nata da giovani comaschi che hanno a cuore la salvaguardia dell’’ambiente, e parte della Consulta Ambiente del Comune di Como, che si impegna in giornate dedicate a ripulire parchi, giardini o altre zone della città, dove al posto dei rifiuti vengono piantati nuovi fiori.

About Author

Francesco Russo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.