MILANO – Manca poco più di un mese alla finale italiana della S.Pellegrino Young Chef Academy Competition 2022-23, il progetto internazionale ideato e promosso da S.Pellegrino allo scopo di supportare ed ispirare i talenti del futuro, giunto ormai alla sua quinta edizione.

Sabato 28 gennaio saranno dieci i giovani chef italiani a sfidarsiin un contesto esclusivo, un palcoscenico d’eccezione per il mondo della ristorazione e dell’ospitalità, ovvero quello di Identità Milano 2023, l’evento dedicato alla cucina d’autore, che accoglie i più importanti protagonisti del mondo della ristorazione e dell’ospitalità.

Il Congresso internazionale di cucina, pasticceria e servizio di sala, in programma dal 28 al 30 gennaio 2023 al Mi.Co Milano Congressi, raggiunge quest’anno il traguardo dei 18 anni di attività con un’edizione rinnovata dall’emblematico tema “Signore e Signori, la rivoluzione è servita”, che guarda al futuro e al cambiamento positivo del settore enogastronomico.

Acqua Panna e S.Pellegrino, da sempre partner del fine dining e sensibili al mondo della ristorazione e alla sua evoluzione, rinnovano la loro partecipazione a Identità Milano 2023 in qualità di Main Sponsor e sposano a pieno l’obiettivo di dare un contributo concreto nello sviluppo e nella promozione del futuro della gastronomia.

In quest’ottica, lo svolgimento della finale italiana di S.Pellegrino Young Chef Academy Competition all’interno di Identità Milano 2023 assume un valore ancor più simbolico, rafforzando e amplificando lo storico legame che unisce S.Pellegrino e il Congresso e offrendo un’occasione unica per mettere in contatto giovani e appassionati chef con i maggiori esponenti del mondo enogastronomico.

La ricerca di connessioni stimolanti e positive e la costruzione di un network sono infatti un impegno costante di S.Pellegrino, che con l’obiettivo di supportare la prossima generazione di talenti culinari e fare la differenza nella gastronomia globale, ha fondato S.Pellegrino Young Chef Academy, una community  di senior e young chef che conta oltre 1.000 membri a livello internazionale.

La porta di ingresso alla Academy è la Competizione, durante la quale vengono individuati gli young chef più talentuosi di tutto il mondo, che hanno la possibilità di sfidarsi davanti ad una prestigiosa giuria di affermati chef, mettendo in luce le loro abilità e competenze attraverso la realizzazione di un signature dish.

I giovani chef vengono valutati sulla base di tre criteri principali: abilità tecniche, creatività e una filosofia personale convincente, in grado di rendere la gastronomia uno strumento di cambiamento positivo della società.

Dieci chef in gara nella finale della S.Pellegrino Young Chef Academy Competition

La finale regionale italiana della S.Pellegrino Young Chef Academy Competition vedrà protagonisti dieci giovani talentuosi chef da tutta Italia, ognuno dei quali sarà affiancato e supportato da un top chef in veste di mentore:

  • Michele Antonelli, Gastrobi (Coltivatori in cucina) – Villa Musone (Ancona) con il mentore Simone Gottarello
  • Marco Apicella, Al Peschereccio – Vedano Olona (Varese) con il mentore Gianni Tarabini, La Preséf, 1 stella Michelin – Mantello (Sondrio)
  • Danilo Vella, Grand Hotel Imperiale Resort & SPA – Moltrasio (Como) con il mentore Fabio Volonteè, Ristorante Imperialino – Montrasio (Como)
  • Paolo Anzil, DaDa in Taverna – Milano con il mentore Eugenio Boer, Ristorante Boer – Milano
  • Katherine Rios, Nina (prossima apertura) – Palestro (Pavia) con il mentore Simone Nebbia, Nina (prossima apertura) – Palestro (Pavia)
  • Davide Modesti, Vivace – Brescia con il mentore Fabio Abbattista, L’Albereta – Erbusco (Brescia)
  • Nicholas Reina, Da Vittorio, 3 stelle Michelin– Brusaporto (Bergamo) con il mentore Paolo Rota, Da Vittorio, 3 stelle Michelin – Brusaporto (Bergamo)
  • Silvia Mocco, Clotilde Brera – Milano con il mentore Domenico Della Salandra, Clotilde Brera – Milano
  • Maria Chiara Brannetti, Six Loft – Ladispoli (Roma) con il mentore Vincenzo Di Natale, Ognissanti – Trani (BAT)
  • Andrea BorroniPashà La Casa Ristorante, 1 stella Michelin – Conversano (Bari) con il mentore Antonio ZaccardiPashà – Conversano (Bari)
S.Pellegrino Young Chef Academy Competition

Insieme ai mentori, gli aspiranti young chef potranno perfezionare i signature dish che prepareranno nel corso di una giornata di competizione, in programma sabato 28 gennaio all’interno di una nuova, speciale area del Congresso Identità Milano 2023, L’Arena. I piatti verranno sottoposti a una giuria di celebri chef composta da alcuni dei più importanti nomi della scena gastronomica italiana:

  • Andrea Aprea, Andrea Aprea – Milano
  • Donato Ascani, Glam di Palazzo Venart – Venezia
  • Giuseppe Iannotti, Kresios – Telese Terme (Benevento)
  • Viviana Varese, ViVa Viviana Varese – Milano
  • Jessica Rosval, Casa Maria Luigia – Stradello Bonaghino (Modena)

Insieme, i cinque giurati analizzeranno e valuteranno i piatti presentati per decretare il vincitore italiano di S.Pellegrino Young Chef Academy Competition che rappresenterà l’Italia alla Grand Finale internazionale. Il nome del vincitore sarà svelato nel corso di un’esclusiva serata di premiazione, in programma domenica 29 gennaio.

I 3 premi speciali

I 10 talenti potranno inoltre ambire a conquistare uno degli altri 3 premi speciali, ideati per premiare la capacità dei giovani chef di pensare e realizzare una cucina di qualità in grado di promuovere una trasformazione positiva:

  • S.Pellegrino Award for Social Responsibility: assegnato dalla Sustainable Restaurant Association, che gestisce Food Made Good – il più vasto programma di sostenibilità nella ristorazione e community globale per guidare la sostenibilità nel settore ospitalità – premierà il piatto che saprà meglio interpretare il principio secondo il quale il cibo dà il meglio di sé quando è il risultato di pratiche socialmente responsabili che abbracciano tematiche sociali, ambientali e di approvvigionamento alimentare;
  • Acqua Panna Award for Connection in Gastronomy: è il riconoscimento assegnato dai Mentori a colui che realizzerà il piatto che più di ogni altro rappresenterà l’equilibrio di gusto, come espressione del patrimonio gastronomico del proprio paese di origine. Il piatto dovrà esprimere le pratiche culinarie tradizionali attraverso una visione personale e moderna, creando un equilibrio tra passato e futuro; 
  • Fine Dining Lovers Food for Thought Award: è il riconoscimento attribuito dalla community online di Fine Dining Lovers al giovane chef che sarà in grado di rappresentare ed esprimere al meglio, attraverso il suo piatto, la propria visione e filosofia gastronomica. Sarà possibile votare online, sul sito di Fine Dining Lovers, dal 28 dicembre 2022 al 25 gennaio 2023.

La Competition rappresenta un’occasione unica di crescita personale e di visibilità internazionale e consente anche di avere accesso alla S.Pellegrino Young Chef Academy, la piattaforma internazionale che coinvolge i giovani chef e i membri più influenti e rappresentativi del mondo della gastronomia, dando vita ad un laboratorio permanente di confronto, formazione, mentoring e opportunità professionali e ad un network di professionisti sempre più inclusivo e capillare.

About Author

redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *